.
Annunci online

  SapereAude [ Poeticamente abita l'uomo su questa terra... ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


L'idea da dove nasce questo blog
L'assassino di Dio
La malinconia è il mio amante più fedele
Ho fondato la mia causa su nulla

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


2 dicembre 2005

La marchetta del giorno: Estremamente

la prima cosa che voglio fare è ringraziare Estremamente per aver cambiato la formattazione del testo, così per aggiungere le risposte ci ho messo il doppio del tempo... grazie davvero!!! comunque, dopo una lunga pausa e dopo attente selezioni, ecco una nuova marketta, quella di Estremamente appunto. vai con la descrizione del suo blog:

L'idea di creare un blog è sorta dall' "estremo" bisogno di avere
quotidianamente a disposizione uno spazio di libertà -intimamente
deideologizzato- aperto a tutti.
Uno spazio in cui hanno diritto d'asilo le sciabolate gladiatorie, più che
le punzecchiature della scherma.
Un' ambito che non conosce colonne d'Ercole e che ai laghi preferisce
gl'oceani, alle bonacce le tempeste.
La ratio essendi del mio blog recita: la verità è agli estremi, in medium
stat vitium.
Sia pur innegabilmente presenti le posizioni mediane -politicando diremmo
centriste- il mondo ci offre esempli quotidiani dell'estremo che vince, del
polemos che abbatte e regna sopra ogni cosa. Proprio questo intendo
esaltare.
In tutta modestia credo che "Estremamente" possegga un merito grande. Quello
di rappresentare senza veli ed orpelli politicamente corretti quello che è
il motore del mondo e insieme strumento di libertà: il conflitto.


ora largo alle citazioni da commentare:

1- La libertà non sta nel poter scegliere tra bianco e nero,
ma nel sottrarsi a questa scelta prescritta. (adorno)

Esatto. O come sosteneva un grande Ernst Junger in quella che dovrebbe essere la Bibbia dell’uomo moderno –Trattato del ribelle- la possibilità di tornare alla foresta.

2- Che altro sono ancora queste chiese,
se non le fosse e i sepolcri di Dio? (nietzsche)

Certamente. Dio è vita, gioia, dominio. Nei templi cristiani, invece, imperversa la morale del “contronatura”.

3- Il dubbio non è piacevole, ma la certezza è ridicola:
solo gli imbecilli sono sicuri di quello che dicono. (voltaire)

Tizio:Chi non ha dubbi è un cretino!
Caio: Ne sei sicuro?
Tizio: Non ho dubbi…

4- Dove il pericolo cresce,
cresce anche ciò che salva. (holderlin)

E chi l’affronta…

5- Le donne non hanno nulla da dire;
ma lo dicono con grazia. (wilde)

Come dargli torto… sulla prima!

6- Per vivere soli bisogna essere o un animale o un Dio. (aristotele)

O un superuomo, che è la sintesi di un dio e di un animale.

7- La differenza tra dittatura e democrazia è che in democrazia prima si vota
e poi si prendono ordini, in dittatura non dobbiamo sprecare
il nostro tempo andando a votare. (bukowski)

Preferisco tenermi stretta la facoltà di spernacchiare il Potere, cosa che solo una democrazia può consentire.

8- Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza,
non merita né la libertà né la sicurezza. (franklin)


Forse non la merita, ma l’altro certamente non l’ottiene e alla fine della fiera il risultato è 0 a 0.

9- Le streghe hanno smesso di esistere quando noi abbiamo smesso di
bruciarle. (voltaire)


Il problema è che la legna è finita, ma l’incenso è duro a morire!
 
per finire un po’  di citazioni cinematografiche!

10- Fratelli, ciò che facciamo in vita, riecheggia nell'eternità. (il
gladiatore).

Esagerato! Tutto ciò che l’uomo fa, già è stato fatto. Nell’eternità è solo l’incessante ripetersi delle cose.

11- Le cose che possiedi,
prima o poi finiscono col possederti. (fight club)

Ehhh…Graecia capta ferum victorem cepit… Diglielo a Catone!

ecco qui l indirizzo del suo blog, visitatelo!
per la vostra marchetta, contattatemi! ciao!




permalink | inviato da il 2/12/2005 alle 14:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


19 novembre 2005

La marchetta del giorno: Pletone

la marchetta di oggi è il blog di Pletone. ecco la breve descrizione dei suoi interessi!

Ho aperto questo blog con l'obiettivo di scrivere i "fondi" che non posso realizzare nel mio lavoro. In pratica è il blog di un gionalista di provincia frustrato per la piccola dimensione in cui lavora. Per carità nessuno mi mette bavagli, ma parlare di politica nazionale e internazionale semplicemente non è l'argomento del giornale in cui lavoro.
Scrivo di un po' di tutto, mi appassiona molto la politica, ma non tanto quella partitica quanto il confronto delle idee sulla cosa pubblica. Per questo difficilmente mi soffermo su questioni spicciole fra partiti italiani, non sopporto molto la retorica della contrapposizione sterile fra le fazioni. Sono un terzista nel senso che cerco di non far trasparire la mia adesione o meno ad una fazione. Probabilmente non sarà difficile capire le mie preferenze, che comunque sono sempre sottoposte a critica. Essendo giornalista di mestiere la comunicazione mi interessa molto ed è oggetto del mio blog, così come diverse notizie curiose che magari non entrano nelle pagine degli altri miei colleghi bloggers.

ed ora le sue risposte!

1- E che? L'uomo è soltanto un errore di Dio?
Oppure Dio è soltanto un errore dell'uomo? (nietzsche)
 
Non so cosa sia preferibile. In tutti i casi temo che l'uomo sia un grosso errore di Dio
 
2- Ho speso gran parte dei miei soldi
per alchool, donne e automobili.
Tutti gli altri li ho sperperati. (best)
 
L'importante è saper fare economia. Chissà in cosa consistevano gli sperperi.
 
3- Certe ragazze preferiscono essere belle
piuttosto che intelligenti.
Non hanno tutti i torti:
moltissimi ragazzi hanno la vista
più sviluppata del cervello. (lawrence)
 
Come dare torto a Lawrence. I maschi in generale sviluppano spesso molti organi in maniera maggiore rispetto al cervello.
 
4- Le donne non hanno nulla da dire,
ma lo dicono con grazia. (wilde)
 
Anche l'udito spesso è sviluppato in maniera superiore rispetto al cervello.
 
5- Combattere per la pace
è come fare l'amore per la verginità. (lennon)
 
Affermazione discutibile. Combattere non significa necessariamente fare la guerra. Se si riferisce alla guerra, direi che ad ogni guerra segue la pace, che poi sia la pace del vincitore questo è un altro discorso. Se poi l'affermazione si riferisce all'uso ideologico della guerra sono d'accordo.
 
6- Pensate da uomini saggi,
ma parlate come la gente comune. (aristotele)
 
Aristotele commette un grosso errore che la filosofia si porterà dietro dopo di lui fino ad oggi. Non a caso i libri di Platone sono nel complesso leggibili anche dai non addetti (tranni alcuni) quelli di Aristotele no. Pensare che essere saggi significa non farsi capire è un madornale errore della filosofia, che spesso si è chiusa nella sua torre d'avorio. La saggezza deve essere comunicata e comunicabile, altrimenti non è tale.
(nda: mmm...ma Aristotele qui dice infatti di parlare come la gente comune...)
 
7- Non men che saver
dubbiar m'aggrada. (dante)
 
D'accordo con Dante: il dubbio è il sale del sapere. Senza dubbio non c'è saggezza.
 
8- Conosci te stesso. (socrate)
 
Fra il dire e il fare c'è di mezzo il mare. Il famoso detto di Socrate è semplice da dirsi molto meno da applicarsi. Conoscersi è un obiettivo importante ma arduo da raggiungere.
 
9- Non credo all'opinione diffusa che, allo scopo di rendere feconda una discussione, coloro che vi partecipano debbano avere molto in comune. Al contrario. Credo che più è diverso il loro retroterra più feconda sarà la discussione. (popper)
 
Popper ha ragione ma solo fino ad un certo punto. I punti di vista molto distanti rischiano di dar vita ad una discussione sterile fra sordi. Ognuno dice la propria e non si schioda da lì, come accade normalmente nelle tribune politiche (che non sopporto). Perché la discussione popperiana sia feconda i partecipanti debbono affrontarla con l'atteggiamento di chi è disposto a mettere in discussione anche le proprie convinzioni. 
 
10- La gente esige la libertà di parola
per compensare la libertà di pensiero,
che invece rifugge. (kierkegaard)
 
Kierkegaard era un pensatore molto acuto e a suo modo molto spiritoso. Probabilmente ha ragione e il bello è che la libertà di pensiero non può essere limitata da nessuno, nemmeno nella più terribile delle dittature. Bisogna solo riconoscerla, apprezzarla e naturalmente farne uso, poi magari all'occorrenza anche parlare.
 
11- Non vorrei mai morire per le mie idee,
perchè potrebbero essere sbagliate. (russell)
 
Acuta e paradossale affermazione di Russel che si scontra contro una convinzione comune: che sia coraggioso lottare e morire per le proprie idee. Espressione di relativismo che mi trova concorde. Torniamo allora a Voltaire, che dichiarava di essere disposto al sacrificio per la libera espressione del pensiero altrui.

l'indirizzo del suo blog è questo. a presto!

-------------------
per la vostra marketta personalizzata,
scrivetemi!
------------------




permalink | inviato da il 19/11/2005 alle 15:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


17 novembre 2005

La marchetta del giorno: Suibhne

ecco la marchetta di Suibhne. chi è vi chiederete??

"Chi è Suibhne? Dietro lo pseudonimo da re celtico ricoperto di piume
si nasconde un faceto filologo ligure. Commentatore onnivoro che spazia dalle baruffe di
condominio al futuro del socialismo genovese, si bilancia con leggerezza
calviniana fra l'elzeviro ed il corsivo. Notoriamente germanofilo e
germanofono, sdrammatizza il suo pacato narcisismo stemperandolo in una vena
trash che gli consente di discettare alternativamente di Fabrizio Frizzi e
di Gerhard Schröder. Segni particolari: canta sotto la doccia. Pubblicato
dal Cannocchiale cartaceo. Si evidenzia come uno dei più rappresentativo
blog di culto della piattaforma."

citazioni - citazioni - citazioni

1- Che altro sono ancora queste chiese,
se non le fosse e i sepolcri di Dio? (nietzsche)

Eh, so che il tipo non aveva molto affetto per la Chiesa... mettiamola così:
per essere sepolcri spesso sono dei gran begli edifici...

2- Una vita senza ricerca non è degna di essere vissuta dall'uomo. (platone)

Io sono d'accordo. Chissà che ne pensa la Moratti...

3- L'uomo è per sua natura un animale politico. (aristotele)

Che sia un animale non c'è dubbio. Solo che più che "politico" sarebbe da
tradurre "sociale". Se no i più distratti possono capire che l'uomo somma su
di sé le caratteristiche dell'animale e del politico. E io non ci sto a far
credere alla gente che l'uomo sia Buttiglione.

4- Conoscere me stesso?
Se conoscessi me stesso fuggirei lontano (goethe)
Anche io se conoscessi Goethe fuggirei lontano. Invece trovo sia delizioso
scoprirmi poco a poco.

5- Anche oggi per Berlusconi è stata una bellissima giornata: non l'hanno
arrestato. (luttazzi)

Ho promesso di non parlare più di B.

6- Il sesso senza amore è un'esperienza vuota, ma tra le esperienze vuote è
una delle migliori. (allen)

Io sono per rivalutare le esperienze vuote. Soprattutto se le si definisce
vuote perché pare opportuno farlo.

7- Uccidere è proibito, quindi tutti gli assassini vengono puniti, a meno
che non si uccida su larga scala e al suono delle trombe. (voltaire)

Sì vabbé. Il fascino del paradosso.

8- Alle tre del mattino è sempre troppo presto o troppo tardi per qualsiasi
cosa tu voglia fare. (sartre)

Io adoro le tre del mattino. Non so se lo sapete ma vivo una vita
sbilanciata: pimpante di notte, inservibile di mattina

9- Quando si smette di crescere, si incomincia a morire. (burroghs)

No, io non sono mai cresciuto molto e non mi sento moribondo. Anche se ho un
certo cerchio alla testa.

10- Le donne non hanno nulla da dire;
ma lo dicono con grazia. (wilde)

Lo diceva anche un anonimo veneto del Duecento. Il che può significare la
permanenza dello stereotipo o il suo essere assolutamente vero. Io conosco
donne ben poco aggraziate, ergo propendo per la prima ipotesi.

11- ...Pieno di merito, ma poeticamente abita l'uomo su questa terra.
(holderlin)?

Una mattina umida e nebbiosa di qualche anno fa viaggiavo su un diretto per
Torino. L'intercity era appena partito e ho dovuto rimediare per uno di quei
treni che fermano ogni quattro case, che impiegano un'eternità a fare
qualche chilometro, che accumulano ritardo a ogni stazione. Uno spiffero più
insistente degli altri mi ha svegliato durante la sosta in una stazioncina
grigia e triste, con una panchina divelta, qualche rimasuglio di neve sporca
per terra e un cielo grigio come l'inverno in Piemonte. Era decisamente uno
dei posti più disperati e disillusi che abbia mai visto. Poi ho notato una
scritta viola su un muro MARCO, TI AMO DA MORIRE. E ho capito che anche là
esiste qualcosa, che pure le parole banali nei posti banali possono essere
poetiche, pur non essendo poesia.

finito. non mi resta che darvi il link. qui!!!
dateci un occhiata! ringrazio ovviamente!

-----------
per la vostra marketta, scrivetemi.
a presto!
----------




permalink | inviato da il 17/11/2005 alle 23:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


16 novembre 2005

La marchetta del giorno: Valhalla

oh oh oh, l ho fatto di nuovo! una nuova marketta! questa volta tocca a Valhalla! ecco il suo perchè di un blog!

Il mio blog nasce dalla voglia di comunicare, di confrontarsi e di capire.
Non ho nessuna pretesa di insegnarvi nulla, voglio semplicemente che mi
aiutiate ad apprendere e a capire.
Scrivo post di cultura generale, un pò arte, un pò cinema, un pizzico di
letteratura, una punta di filosofia e tanto altro.
Col tempo spero che il mio blog diventi un luogo di scambio di idee e di
pensieri, come un piccolo caffè illuminista pieno di vita e di voglia di
sapere.

ed ora tante belle citazioni!

1- Il tempo è denaro. (bacone)

Denaro mentale spero perchè io sono sempre più povero di denaro materiale .

2- Due cose sono infinite:
l'universo e la stupidità umana.
Della prima non sono sicuro. (einstein)


Assolutamente vero .
La stupidità se abbinata all'ignoranza è letale .

3- Ciò che veramente desidera
colui che chiede la mano di una donna
è il resto del corpo. (poncela)

Verissimo .
Perchè in fondo ognuno di noi ha un corpo e se sei Brad Pitt meglio ancora .

4- Un giorno le macchine riusciranno a risolvere tutti i problemi,
ma mai nessuna di esse potrà porne uno. (einstein)

Questo è un vero problema .
Le macchine risolvono i problemi , ma non ci permettono di crearceli .

5- Una vita senza ricerca
non è degna di essere vissuta
dall'uomo. (platone)

Se non ricerchi sei fermo e se sei fermo non conterai mai nulla , muoversi
vuol dire sperimentare e quindi vivere .

6- L'uomo è condannato ad essere libero. (sartre)

Una vera e propria condanna .
Per alcune persone poi è un supplizio .

7- Quanto più si estende
la grande conoscenza dei buoni libri,
tanto più si restringe
la cerchia degli uomini di cui ci è gradita la compagnia. (feuerbach)


Questo è un tema spinoso .
Purtroppo i libri ci aprono gli occhi e alle volte non ci permettono più di
chiuderli .

8- Se il mondo fosse chiaro,
l'arte non esisterebbe. (camus)

L'arte scandaglia il sottobosco dei nostri sentimenti e facendo ciò schiarisce
la nostra visuale della vita .

9- Combattere per la pace
è come fare l'amore per la verginità. (lennon)

Non so se sono d'accordo, però entrambi i compiti sono difficili e pericolosi.

10- Le religioni sono come le lucciole,
per splendere hanno bisogno delle tenebre. (schopenhauer)

Senza buio non vi è la luce e senza la luce non vi è il buio .
La solita storia degli opposti .

11- Il vantaggio di essere intelligente è
che si può sempre fare l'imbecille,
mentre il contrario è del tutto impossibile. (allen)

Dico solo sì e mi tolgo il cappello .

12-bonus- Tre parole sul mio blog!!!

Il blog Sapereaude nasce da una persona che ha deciso di pensare , di
comunicare e di essere se stessa .
Con intelligenza e sagacia ci illumina la visuale sul mondo , permettendoci a
noi , gente che vuole conoscere , di imparare e di apprezzare la vera cultura.

ihih, la risposta migliore è l ultima! il blog di valhalla è
http://valhalla.ilcannocchiale.it/ se vi ha convinti,
dateci un occhiata!!!

---------------------------
per la vostra marketta, scrivetemi!!!




permalink | inviato da il 16/11/2005 alle 23:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


14 novembre 2005

La marchetta del giorno: Aislinn

ebbene sì, un altra marketta tutta per voi... gustatevela... prima di tutto, le parole all autrice!

Aislinn: "sogno, visione" in gaelico...Aislinn è il mio alter ego, il mio messaggio lanciato al mondo. Nel mio blog racconto di tutto: ciò che amo, ciò che leggo, ciò che vedo intorno a me. Sogni per vivere, visioni per comprendere l'essenza dietro l'apparenza. Un po' diario, un po' canzone; un po' racconto, un po' poesia; un po' presente, un po' passato, in attesa del futuro.

...e poi le risposte alle citazioni!
 
1- Il dubbio non è piacevole,
ma la certezza è ridicola:
solo gli imbecilli
sono sicuri di quello che dicono. (voltaire)
 
Profondamente d'accordo con il buon Voltaire;
o, per rispondere con un'altra citazione
(anche a me piacciono tanto:-)
"il diavolo è l'arroganza dello spirito, la fede senza sorriso,
la verità che non viene mai presa dal dubbio" (Umberto Eco).
Ubi dubium, ibi libertas, dicevano i romani...


2- Due cose sono infinite:
l'universo e la stupidità umana.
Della prima non sono sicuro. (einstein)
 
...Hai scelto apposta le citazioni che condivido?
Scherzi a parte, l'uomo è finito ma sa essere infinito:
infinito nella stupidità, nella malvagità, nella crudeltà,
ma anche nell'amore e nella speranza.


3- La vita dell'uomo è come un pendolo
che oscilla incessantemente tra dolore e noia,
passando per gli attimi fugaci e per di più illusori
di gioia e felicità. (schopenhauer)
 
Ho sempre amato Schopenhauer eppure non è mai riuscito
a farmi diventare pessimista! Sarà perchè, se si ha un sogno,
una passione, non esiste la noia; e la felicità, per quanto breve,
non è più illusoria: basta saperla "vivere", e vivere davvero.


4- Certe ragazze preferiscono essere belle
piuttosto che intelligenti.
Non hanno tutti i torti:
moltissimi ragazzi hanno la vista
più sviluppata del cervello. (lawrence)
 
Questo purtroppo è vero; ma vale per ambo i sessi.
Non ho molta stima della "gente" in generale,
ma solo dei singoli, quando li conosco bene.


5- La religione è l'oppio del popolo. (marx)
 
La religione viene troppo spesso sfruttata da chi sta sopra
di noi (e sto parlando di persone, non di entità superiori);
e allora rispetto la fede di tutti, ma non ho bisogno
di sentirmi dire da altri cosa è giusto e cosa no. Gli uomini
dovrebbero imparare che la propria verità non può
essere imposta agli altri, tanto più quando è basata su
qualcosa di personale e irrazionale come la fede.

6- Bisogna dar un senso alla vita,
appunto perchè evidentemente
non ne ha nessuno.
(miller)
 
Concordo. O meglio, non so se la vita abbia un senso
trascendentale, assoluto, infinito; ma so che bisogna
viverla in pieno finché possiamo; solo cercando di darle
un proprio senso, un proprio scopo (di nuovo, un proprio sogno)
possiamo superare il pessimismo.


7- Le donne non hanno nulla da dire;
ma lo dicono con grazia. (wilde)
 
Ahah...Wilde era un simpaticone, e un provocatore...

8- Non lamentarti se dicono che sei mezzo scemo.
É che ti conoscono solo per metà. (groucho)
 
Se un uomo parla come un deficiente, si comporta
come un deficiente e sembra un deficiente,
non lasciatevi ingannare: è veramente un deficiente.

9- Il sesso è come i soldi, quando non ci sono,
sembrano importantissimi. (bukowski)
 
Anche quando ci sono, a volte...

10- Esistono due motivi per leggere un libro:
uno, perché vi piace, e l'altro, che
potrete vantarvi di averlo letto. (russell)
 
Be'...un pizzico di orgoglio nel dire "l'ho letto" c'è...
Ma se leggo è perchè adoro farlo...e perchè amo
lottare contro i mulini a vento: leggo, leggo, leggo,
anche se so che non potrò mai, neppure in dieci vite,
leggere tutto ciò che meriterebbe di essere letto.
Ma continuo...Leggere mi permette di ricordare altre vite,
di assorbire altre voci.

11- Il sesso senza amore è un'esperienza vuota,
ma tra le esperienze vuote è una delle migliori. (allen)
 
Il sesso è natura. Non vedo perchè imbarazzi così tanto.

12- Certamente amare è meglio che essere amati. (wilde)
 
Non so, mio caro Oscar; amare senza essere
ricambiati è una bella tortura...



complimenti complimenti... comunque vi consiglio il suo blog,
http://aislinn.ilcannocchiale.it/, e come sempre, per chi volesse
una marketta tutta per lui, non deve far altro che scrivermi,
l indirizzo è qui accanto --------------------------->
(il costo complessivo è di 10 euro piu spese di spedizione).




permalink | inviato da il 14/11/2005 alle 23:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


13 novembre 2005

La marchetta del giorno: Serafico

il primo blog di cui voglio fare la marchetta è quello di Serafico.
lascio a lui il compito di dare un perchè al suo blog..

Il mio blog, mi domanda sapereaude: il mio blog è un quaderno
aperto, un luogo dove metto le mie riflessioni, per me e per coloro che
passando di li si sentissero interessati a leggerle e magari a lasciare una
loro opinione. Inserisco un  pezzo che sia una riflessione personale o uno
scatto fotografico o un aforisma, con costanza giornaliera, perché ci sono
piante che se non le dai da bere ogni giorno si seccano e muoiono.
Questo blog, serafico,  è nato nel desiderio di aprire una nuova finestra
sul mondo, una finestra spalancata, dalla quale non solo si avesse
l'opportunità di vedere, ma anche di dialogare con chi vi si affacciasse a guardarci
dentro e che mi permettesse di rivolgermi alla pari in tantissime altre
finestre di altri bloggers. Il blog è oggi il più affascinate fra gli strumenti di comunicazione
interattiva.



...ed ora qualche riflessione, per conoscerlo meglio!

1- La differenza tra dittatura e democrazia
è che in democrazia prima si vota
e poi si prendono ordini,
in dittatura non dobbiamo sprecare
il nostro tempo andando a votare. (bukowski)


e infatti il tempo è un bene prezioso.

2- La libertà non sta nel poter scegliere tra bianco e nero,
ma nel sottrarsi a questa scelta prescritta. (adorno)

a pensarci bene il mondo è pieno di colori.

3- I nove decimi delle attività di un governo moderno sono dannose;
dunque, peggio son svolte, meglio è.(russell)

in realtà  i nove decimi delle attività di alcuni governi sono mirati
al miglioramento della vita di chi governa, e lo fanno benissimo!

4- conoscere noi stessi? se conoscessi me stesso fuggirei lontano. (goethe)

non farei mai parte di un circolo che accettasse
fra i suoi soci uno come me.

5- Il matrimonio è l'unica forma di schiavitù
che la legislazione ancora conosca. (stuart mill)

<<beh in realtà questo è falso!!!>> ora che mia moglie è andata via
posso dirlo: AIUTO!

6- Quando, in questo mondo,
un uomo ha qualcosa da dire,
la difficoltà non sta nel fargliela dire
ma nell'impedirgli di dirla troppo spesso. (shaw)

la libertà  di parola è santa, la libertà  di non ascoltare è sacrosanta!

7- Ciò che veramente desidera
colui che chiede la mano di una donna
è il resto del corpo. (poncela)

un uomo timidamente va dal macellaio e dice:
<<vorrei la mano di sua figlia>> il macellaio
distrattamente risponde: <<con o senza osso?>>.
Gli esseri umani sono corpo e anima e chi vede
solo parti del corpo mi fa un po' impressione,
mi ricorda J. lo squartatore.

8- Le donne non hanno nulla da dire;
ma lo dicono con grazia. (wilde)

le donne hanno sempre tanto da dire è
che troppo spesso hanno perso la grazia!

9- L'uomo sarebbe soltanto un errore di Dio?
Ma non sarà forse Dio
che è soltanto un errore dell'uomo ? (nietzsche)

di errori se ne fanno tanti, forse il più grave è perdere di vista
Dio.

10- La macchina moderna è ogni giorno più complessa,
e l'uomo moderno ogni giorno più elementare. (davila)

io ho una Opel! però alle volte sono un tipo cervellotico!...
ma forse non era proprio questo il senso della domanda.

11- Scrivo per il mio cassetto. (davila)

io scrivo perchè mi diverte e perchè scrivere mi aiuta
a comunicare e a confrontarmi con gli altri,
a mettermi in discussione. La scrittura è un atto catartico
e contemporaneamente maieutico, mi aiuta a vivere
momenti particolari e a tirare fuori parte di me
che altrimenti rimarrebbe nascosta.

nient'altro da dire, se non darvi l indirizzo del suo blog,
http://serafico.ilcannocchiale.it/ dateci un occhiata!
se volete replicare a qualche sua risposta fatelo pure!

-------------
per avere anche voi la vostra marketta sul mio blog,
scrivetemi... anzi, vi obbligo a farlo, specialmente
quelli che mi visitano e mi commentano, alcuni di
voi ho provato a contattarli ma... zero!!! ciao!!!
--------------




permalink | inviato da il 13/11/2005 alle 23:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

sfoglia     novembre       


...LASCIATE UN COMMENTO,
O VOI CHE ENTRATE...

Da quando ho iniziato il blog,
questi libri hanno segnato la mia anima
...
Critica della ragion pura,
Il ritratto di Dorian Gray,
Così parlò Zarathustra,
Faust,
Le pagine polverose di Ask the Dust,
L'Unico.


Da quando ho iniziato il blog,
questi autori hanno corrotto il mio spirito...
Holderlin,
Nietzsche,
Bukowski,
Saramago.


Da quando ho iniziato il blog,
queste frasi hanno influenzato la mia mente...
- La materia è sorda alle intenzioni dell'arte. (Dante) 
- L'uomo è condannato ad essere libero. (Sartre)
- Da quando ho imparato a camminare, 
mi piace solo correre. (Nietzsche)
- La libertà non sta nel poter scegliere tra bianco e nero,
ma nel potersi sottrarre a qesta scelta prescritta. (Adorno)
- Qualsiasi stronzo è capace di trovarsi un lavoro:
invece ci vuole cervello per cavarsela senza lavorare. (Bukowski)
- Scuotere la gente, svegliarla dal suo sonno,
pur sapendo di commettere in tal modo un crimine e che sarebbe
mille volte meglio lasciarvela perseverare, poichè comunque,
quando si sveglia, non si ha nulla da proporle... (Cioran)
- L'ozio è il padre di ogni filosofia.
E che? La filosofia - sarebbe un vizio? (Nietzsche)
- O si pensa o si crede. (Schopenhauer)
-Si dice di Dio: <<Nessun nome può nominarti.>>
Ciò vale anche per me: nessun concetto mi esprime,
niente di quanto viene indicato come mia essenza mi esaurisce;
sono solo nomi. (Stirner)
-Un uomo intelligente non può in verità diventar nulla
e solo gli sciocchi diventano qualcosa. (Dostoevskij)
-Sì, la mente va tenuta ben aperta, ma non così tanto
che il cervello ne cada fuori. (Sagan)
-Il dubbio non è piacevole, ma la certezza è ridicola:
solo gli imbecilli sono sicuri di quello che dicono. (Voltaire)
-La questione è sapere se con la verità
si farà mai la felicità. (Zola) 
-Quello che chiamano progresso è la sostituzione di una seccatura con un'altra. (Elliss)

Blog nato il...
9 maggio 2005

Presupposto fondamentale di questo blog...
L'esattezza delle citazioni, è una virtù più rara
di quel che si pensi. (Pierre Bayle)


APPELLO BLOG!
NON SPORCO!
AGGIUNGIMI TRA I TUOI PREFERITI!
HO BISOGNO SOLO DI ESSERE LETTO
E COMMENTATO QUALCHE VOLTA!


------->
.....NON SONO SICURO CHE IL MIO SIA UN BLOG.
E' PIU' CHE ALTRO UNA RACCOLTA DI AFORISMI,
ACCRESCIUTA OGNI GIORNO, FATTA SOPRATTUTTO
PER TENERLI LI', IN MODO DA RITROVARLI CON
FACILITA', OGNI QUALVOLTA NE AVESSI BISOGNO.....

<-------

-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-
MEMENTO.
Tutti parlano di politica, come se fosse una cosa
importante. Preferisco parlare d'altro, o meglio,
preferisco ascoltare.
_-_-_-_-_-_-_-_-_-_

-IO GUARDO-


______________________________
STUDIO APERTO
     NON E' UN TELEGIORNALE, 
         BOICOTTIAMOLO!

______________________________


:::OLTRE 28000 VISITE!!!:::
(Non più di 1000
secondo la procura)

  
TOP50 HA CHIUSO.
E' SPARITO IL LOGO,
RICORDO COMUNQUE
QUELLA BELLISSIMA INIZIATIVA
CON QUESTE PAROLE.


SPONSORIZZATO DA:

L'UNICO PROGRAMMA DI
TELEPROMOZIONI CULTURALI
.




L'urlo, Munch.
"Camminavo lungo la strada con due amici quando il sole
tramontò, il cielo si tinse all’improvviso di rosso sangue,
mi fermai, mi appoggiai stanco morto a un recinto sul fiordo
nerazzurro e sulla città c’erano sangue e lingue di fuoco.
I miei amici continuavano a camminare e io tremavo ancora
di paura e sentivo che un grande urlo infinito pervadeva la natura
".




Wikipedia, l'enciclopedia libera.



la Casa della Cultura è un’associazione di persone
che credono nella democrazia culturale e cercano
di approfondire e divulgare gli ideali di libertà,
autonomia, consapevolezza e tolleranza.




Giardino delle delizie, Bosch.


-CONTRO OGNI CHIESA-